Ultimo aggiornamento del sito: 22 aprile 2015

Interrogazione su applicazione standards urbanistici commercio

Home  »  Blog  »  Interrogazione su applicazione standards urbanistici commercio
gen 2, 2012 Commenti disabilitati admin

PROTOCOLLO N° 137 DEL 03-01-2012

AL RESPONSABILE DEL III DIPARTIMENTO – AREA TECNICA –
ARCH. LUIGI MORETTI

AL SINDACO DEL COMUNE DI CAPENA
DOTT.SSA ANTONELLA BERNARDONI

P.C.

AL SEGRETARIO COMUNALE
DOTT.SSA CRISTIANA MICUCCI

CORTE dei CONTI
SEZIONE REGIONALE di CONTROLLO per il LAZIO
VIA MONZAMBANO 10
00185 ROMA

PREMESSO

- che già nella variante alla NTA del PRG approvata con deliberazione n° 4 del Consiglio Comunale del 12-02-2003 si adotta il D.M. 1444 del 12-04-1968 per quanto riguarda il rispetto degli standards urbanistici ,parcheggi e spazi verdi da cedere al Comune con atto d’obbligo

- che, come già avviene in alcuni Comuni della Regione Lazio,compreso il Comune di Roma, è riconosciuta la possibilità di prevedere la monetizzazione delle aree per il rispetto degli standards urbanistici limitatamente ai casi di comprovata impossibilità da parte dei richiedenti del titolo edilizio, di reperire in toto o in parte la superficie richiesta dalle normative vigenti, in particolare, dal D.M. 12 aprile 1968 n.1444, o di utilizzare aree destinate a standards ai fini del rispetto delle disposizioni di cui all’art. 19 della legge regionale 18 novembre 1999 n° 33 in merito ad attività commerciali che prevede l’integrazione dei parcheggi pertinenziali di uso pubblico la cui funzione viene a sovrapporsi a quella dei parcheggi pubblici di standard per le attività commerciali, in funzione delle superfici di vendita e della categoria di attività

VALUTATO

- che i vantaggi della monetizzazione dei parcheggi pubblici al servizio delle attività produttive appaiono evidenti e si possono così sinteticamente riassumere:
1. la funzione del parcheggio, nel sistema della mobilità urbana, viene comunque assolta essendo questa del tutto indipendente dal regime proprietario;

2. i costi di gestione e manutenzione vengono a gravare sui soggetti economici che dall’esistenza di queste infrastrutture traggono agevolazione al profitto e non sull’intera comunità cittadina;

3. i proventi della monetizzazione consentono all’Amministrazione di attuare interventi migliorativi della mobilità e la realizzazione di spazi di sosta nella città consolidata dove non sussistono più le condizioni di attivazione di risorse private in mancanza di interventi urbanistici unitari preventivi.

- che per tali motivazioni è opportuno adottare un Regolamento che disciplini sia i casi di ammissibilità e di esclusione determinando gli indirizzi e le procedure per accedere alla monetizzazione, sia gli importi unitari delle somme dovute in relazione ai costi di espropriazione delle aree in base alle diverse zone di PRG, nonché dei costi dell’opera;

CONSIDERATO

- che la seduta del Consiglio Comunale del 27-12-2011 dove al primo punto dell’ordine del giorno si presentava il Regolamento per la monetizzazione delle aree da destinare a standards urbanistici per pubblici parcheggi è andata deserta per mancanza del quorum di votazione rappresentato dalla maggioranza

- che tale procedura è già stata applicata al nuovo centro commerciale Tiberinvs ( vedi loro richiesta di monetizzazione prot. 20566 del 15-12-2011; vedi lettera Coordinatore III dipartimento Luigi Moretti prot. 20679 del 16-12-2011; vedi proposta di monetizzazione prot. 20867 del 21-12-2011 ) anche in mancanza di Regolamento che disciplini la normativa

SI CHIEDE

1) perché l’applicazione del D.M. 1444/68 e la L.R. 33/99 riguardante gli standars urbanistici, tra l’altro approvata con variante alle NTA del PRG, solo adesso sembra siano state prese in considerazione, valutando gli ultimi eventi riguardanti l’apertura del centro commerciale Tiberinvs, con quindi un possibile dolo urbanistico ed economico per il Comune e quindi per i cittadini

2) quale sia l’intendimento dell’amministrazione, considerando l’esito dell’ultimo Consiglio Comunale dove si sono dimostrate evidenti e contrastanti difficoltà amministrative, circa l’opportunità e convenienza di estendere all’intero territorio comunale il campo di applicazione della procedura di monetizzazione, , previa adozione di un regolamento specifico

3) se gli uffici competenti III dipartimento – area tecnica stiano valutando:

1) la presenza o meno di standards urbanistici secondo il D.M. 1444/68 e la L.R. 33/99, già nella variante NTA del PRG, per tutte le attività commerciali di vecchia

o di nuova apertura, ma sempre rientranti nelle normative, sia lungo l’asse Via Tiberina e sia nella totalità del territorio comunale

2) se in mancanza di un regolamento, in tal senso, si possa procedere alla monetizzazione alle stessa stregua di quanto operato per il centro commerciale Tiberinvs

Capena 03-01-2012

Ristich Alessandro
Consigliere Comunale
Capogruppo del Il Maestrale