Ultimo aggiornamento del sito: 22 aprile 2015

Una Giunta di “ZERI” di Rob. U.

Home  »  Angolo della satira  »  Una Giunta di “ZERI” di Rob. U.
mag 20, 2012 Commenti disabilitati admin

Cara Giunta, certo che ormai siete alla frutta anzi…forse già all’amaro visto che proprio non riuscite a digerire, dopo 10 anni di mani libere, un’opposizione che finalmente vi inchioda, vi incalza, fa domande e vuole risposte concrete.

Il Maestrale ha già detto e ripetuto (da circa 1 mese) che il giudizio “personale” sulla Dott.ssa Bernardoni ci trova assolutamente concordi. Il giudizio POLITICO NO!

Ribadiamo che alla Dot.tssa Bernardoni, oltre a tutta la nostra stima personale va tutta la nostra critica (ne avremmo diritto no?) alla sua figura di Sindaco ed a come lo interpreta. Del resto..basta visitare il nostro sito ( dai …lo visitate praticamente tutti giorni almeno leggete no?) e leggere tutte le nostre interpellanze ed interrogazioni ancora senza risposte ed una lettera aperta a lei rivolta. Ribadiamo la nostra valutazione POLITICA: un Sindaco di facciata per continuare a gestire Capena come è stata gestita fino ad ora: male. Chissà perché ci avete proibito di filmare i consigli comunali e di pubblicarli, in un’ottica di trasparenza, adducendo fantomatiche problematiche legate…alla privacy! Bastava guardare un consiglio Comunale per rendersi conto di come le nostre valutazioni tutto sono tranne che..campate in aria. Del resto siamo assolutamente convinti che visto che vi siete scelti un “re Travicello” lo sostenete in ogni momento ed in ogni dove ehh sennò…..finisce il giochetto.

Ribadiamo che non intendiamo censurare gli articoli che ci arrivano da fuori perché vogliamo dare voce alle persone che se ne assumono quindi la responsabilità. Noi diamo voce, casomai prendetevela con gli autori (che troviamo ad ogni modo divertenti ed arguti, voi …no??). Censureremo solo articoli con evidenti “apologie di reato” o palesi insulti, non certo la satira più o meno pesante che sia. Proprio oggi che è in atto una battaglia per la libertà di stampa, di dissenso…non ci fate una gran figura.

Le vostre pretestuose parole sono anzi…ormai vecchie e superate abbondantemente dagli eventi. Vi abbiamo già scritto una lettera aperta sul sito, sappiamo che siete degli affezionatissimi lettori e quindi…leggete: vi evitate pessime figure.

Ma evidentemente…non sapete più come intimidirci.

Casomai ..cosa dovrebbe dire il nostro capogruppo che viene pubblicamente ingiuriato,insultato, zittito da esponenti della giunta, in pubblico, solo perché…vuol chiedere, vuol sapere vuol rappresentare al meglio 1400 persone? Cosa dovrebbe dire quando gli riferiscono di scene pubbliche isteriche e di offese (pubbliche) irripetibili solo perché magari…il giorno prima ha chiesto tutte le delibere, i fatti, le prove, i documenti? Non sta per caso facendo un servizio a tutta la cittadinanza? Non sta per caso facendo un servizio al paese? Non sta per caso facendo un servizio anche a voi, controllando, monitorando e denunciando ciò che c’è da denunciare…ad evitare che possiate fare errori, come tutti del resto, che possano poi essere nocivi per la comunità..

Sapete…è il ruolo dell’opposizione: non vi fa quindi piacere che il Maestrale vi faccia un servizio? Non siete voi a chiedere collaborazione?? O intendete per collaborazione…complicità?? Non vogliamo nemmeno pensarlo!

E a proposito di responsabilità..la verità è che siete una giunta da zero in condotta e da zero in profitto.

Dopo oltre 100 giorni dal vostro insediamento i vostri risultati sono: ZERO!

Zero come le promesse mantenute, zero come i problemi risolti, zero come le opere di urbanizzazione urgente nemmeno…in fase embrionale, zero come una raccolta differenziata porta a porta che nemmeno è su carta, zero come qualche cosa che possa essere utile all’ambiente, zero come le risposte a chi chiede strade senza crateri, zero come la realizzazione di aree verdi per i bambini, zero come azioni per risolvere il problema acqua, zero come la trasparenza che Capena chiede, zero come un progetto di verde pubblico per l’area ex campo sportivo, zero per le discariche a cielo aperto, zero per illuminare intere zone al buio, zero per il Bivio, per le periferie , per il centro storico: ZERO!

ZERO!…anche come la considerazione che la PDL regionale e provinciale ha di voi e della vostra politica…dello ZERO,

Veniamo…allo specifico, al vostro manifesto. A parte il fatto che ….cosa dovremmo fare?? Denunciare le evidenti ingiurie che ci rivolgete? Ma no….tranquilli, le denunce le riserviamo alle cose serie, meritate solo qualche rapida e specifica considerazione.

Parlate di nostro delirio di onnipotenza: cioè? Sarebbe delirio di onnipotenza…cosa?? Questa proprio ci riesce difficile da capire: opporsi alla mala amministrazione? Chiedere documentazioni? Chiedere trasparenza e buona amministrazione? Avete ragione: siamo presi da delirio di onnipotenza, pensate che addirittura vorremmo vedere Capena ben amministrata!…che pazzi che siamo, che sognatori, che inguaribili romantici

Il delirio di onnipotenza (eppure avete degli stimati medici che dovrebbero sapere cos’è) è credere di non poter essere criticati, di non poter essere contraddetti, credere di godere dell’immunità e dell’impunità, credere di non dover dar conto a nessuno, credere di avere…le mani libere, credere che le regole siano un’inutile perdita di tempo, credere che a dei cittadini che vengono a protestare per essere stati 3 giorni senz’acqua con 40 ° all’ombra si possa rispondere che si stanno inventando tutto o che è colpa delle tante piscine di cui sarebbero piene le loro case.

Il delirio di Onnipotenza è anche credere che l’opposizione va bene solo se…”collabora”….. guarda caso ..proprio tutto ciò che fate voi.

Affermate che saremmo affetti da paranoia: anche qui…andiamo…chiedete ai medici che sono tra voi cosa significa paranoia sennò…anche qui ci fate una brutta figura!

Coraggio….vi aiutiamo: la paranoia è una patologia psichiatrica, spesso associata ad una forma di schizofrenia ( schizofrenia paranoide). Questa grave patologia porta il soggetto a vedere nemici dappertutto, a credere che tutti ce l’abbiano con lui, a sentirsi sotto minaccia e sotto tiro, ad avere il terrore della satira e della “pernacchia”, a sentire addirittura “voci” che lo incalzano che lo minacciano, è una patologia che porta il soggetto ad avere repentini cambi di umore che possono culminare in veri accessi d’ira nei confronti dell’ipotetico o degli ipotetici persecutori con minacce urlate anche in pubblico.

E anche qui, perdonateci, ci siamo in pieno con i vostri comportamenti non vi pare?

Ci accusate di “non aver elaborato il lutto”.

Avete perfettamente ragione: la vostra elezione è stata un lutto, non solo per noi ma per il 62% di Capena, un lutto dal quale non ci siamo ripresi: concordiamo pienamente.

Ci accusate di “impotenza” ( speriamo non dal punto di vista sessuale..ma non si capisce…potremmo uscire con un manifesto a difesa dei nostri ormoni)

Avete ragione: siamo impotenti  (non POSSIAMO).

Molto meglio che essere In-dolenti (NON VOLETE FARE), In-sipienti  (NON SAPETE FARE) ed in-decenti (SENZA DECENZA).

Parlate di nostra…”bruciante sconfitta”: beh….per la verità noi lo definiamo “refrigerante trionfo”: siamo partiti da zero, senza mezzi, senza essere conosciuti e radicati sul territorio, con una politica onesta e trasparente ed in 3 mesi…siamo diventati la prima forza di opposizione: in 3 mesi, 1400 voti.

Abbiamo due consiglieri in comune, vi stiamo “mandando al manicomio”, vi facciamo litigare tutti i giorni, veniamo invitati alle manifestazioni pubbliche…al posto vostro… e me la chiamate…”bruciante sconfitta”? Contenti voi….

Per concludere abbiamo quindi stabilito, solo seguendo pedissequamente le vostre stesse frasi ed i vostri stessi termini  che:

  1. Soffrite di delirio di onnipotenza
  2. Soffrite di sintomi di schizofrenia paranoide
  3. La vostra elezione è considerata un grave lutto per il 62% dei capenati
  4. Siamo senza dubbio (per ora) impotenti di fronte al vostro NON voler fare, NON saper fare e di fronte all’indecenza.

 

Continuiamo a fare un’opposizione di fatti, interpellanze, interrogazioni ed azioni di lotta. Non avrete un’opposizione prona. E…non chiedeteci sottobanco, nei corridoi, con mezze frasi… di stare più “calmi”, di “collaborare”, di non “agitarci”, di non “fare così”..…

Noi non collaboriamo allo sfascio di Capena. Siamo prontissimi a collaborare solo nel caso ve ne torniate definitivamente a casa: in quel caso…vi accompagnamo anche in carrozza se necessario.

 

 Se continuate a voler succhiare il sangue di Capena, ci attrezzeremo con aglio e paletti di frassino. Vogliamo che Capena esca da questi anni bui.